Si prega di utilizzare questo identifier per indicare o collegarsi a questo documento: https://hdl.handle.net/1889/3280
Titolo: Differenze di genere nelle fantasie sessuali, un approccio evoluzionistico e multidisciplinare
Altri titoli: Gender differences in sexual fantasies, an evolutionary and multidisciplinary approach
Autori: Boschetti, Silvia
data di pubblicazione: 3-nov-2016
Editore: Università di Parma. Dipartimento di Neuroscienze
Tipo di documento: Bachelor thesis
Abstract: Lo scopo della tesi era di analizzare le fantasie sessuali di uomini e donne al fine di evidenziare eventuali differenze di genere nella presenza, nella realizzazione e nel desiderio di realizzazione delle stesse. Queste differenze sono state indagate alla luce delle teorie evoluzionistiche, che le spiegano come conseguenza della selezione sessuale che porta a diverse necessità e all’impiego di diverse strategie sessuali in uomini e donne. Inoltre sono state prese in considerazione le teorie sociostrutturali e il fenomeno della plasticità erotica. Questo studio, ancora in corso, è frutto di un progetto in collaborazione con altre università tra cui la Charles University di Praga, ragione per cui i dati analizzati appartengono ad un campione ceco. I dati sono stati collezionati mediante la somministrazione online ai partecipanti di una batteria di questionari che comprendeva una lista di fantasie sessuali. Sono stati analizzati separatamente i dati riguardanti le fantasie incentrate su oggetti e quelle incentrate su attività. Quest’ultime sono state divise in cinque fattori mediante l’analisi delle componenti principali. Tre fantasie per ogni fattore sono state poi analizzate per le differenze di genere nella presenza, nella realizzazione e nel desiderio di realizzazione. I risultati hanno mostrato una forte differenza di genere nella presenza di fantasie sessuali incentrate su oggetti e nel desiderio di realizzarle, ma non nel comportamento effettivo. Nelle fantasie incentrate sulle attività le differenze che sono emerse in maniera più sistematica e significativa tra i due generei sono quelle riguardanti fantasie con esplicito riferimento ad immagini visive e fantasie in cui veniva messa in risalto la componente emotiva e romantica. Le differenze trovate nelle fantasie di dominazione e sottomissione sono risultate meno sistematiche e più deboli rispetto a studi precedenti. Questo risultato è stato spiegato facendo riferimento alla plasticità erotica. Sono stati creati dei modelli lineari, per uomini e donne, per indagare i fattori che contribuiscono alla presenza di cinque fantasie incentrate sull’attività. Le variabili più influenti risultano essere l’eccitazione generata dalle fantasie e la masturbazione e l’orgasmo durante l’immaginazione di tale fantasia. In conclusione i risultati supportano le assunzioni della psicologia evoluzionistica sulle diverse pressioni selettive per ciascun genere.
Compare nelle collezioni:Psicobiologia e Neuroscienze Cognitive, Tesi di laurea magistrale

Oggetti digitali di questo documento:
File Descrizione DimensioniFormat 
tesi_silviaboschetti.pdf1.1 MBAdobe PDFVisualizza/Apri


Questo documento è concesso in licenza ai sensi di un Creative Commons License Creative Commons