Please use this identifier to cite or link to this item: https://hdl.handle.net/1889/3279
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.advisorRollo, Dolores-
dc.contributor.authorRebuttini, Alessandro-
dc.date.accessioned2017-03-20T14:09:44Z-
dc.date.available2017-03-20T14:09:44Z-
dc.date.issued2016-11-03-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/1889/3279-
dc.description.abstractL'obiettivo di questa ricerca era quello di ottenere informazioni sul comportamento adattivo e sulla comunicazione in 31 bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 16 anni affetti da un Disturbo dello Spettro Autistico. La ricerca ha previsto l'utilizzo delle Vineland Adaptive Scales-II (Sparrow et al., 2005) e della Children's Communication Checklist-2 (Bishop, 2004). Entrambi gli strumenti sono stati somministrati a genitori dei bambini e ragazzi. Si è voluto vedere se esiste una differenza significativa tra la performance dei soggetti a sviluppo tipico e i soggetti Autistici e se l’età cronologica o l’età mentale influiscono sul comportamento adattivo e sulla comunicazione in questo gruppo clinico. L’analisi compiuta sui dati ottenuti ha mostrato che esistono differenze significative tra i punteggi, sia per il comportamento adattivo sia per la comunicazione, riferiti al campione clinico che si è considerato e quelli attribuiti ai soggetti a sviluppo tipico che hanno preso parte agli adattamenti italiani dei due strumenti (Balboni et al., 2016; Di Sano et al., 2013). Inoltre si è notato che i punteggi delle scale che compongono le Vineland Adaptive Scales-II risultano correlati tra di loro in maniera moderato/forte. Questo, invece, non si può sempre dire per le scale che compongono la Children’s Communication Checklist in cui la correlazione risulta essere più debole e in alcuni casi non significativa. Per quanto riguarda l’età cronologica nel gruppo clinico non è stata trovata una relazione significativa con tutte le scale che compongono le Vineland Adaptive Behavior Scales-II ma ciò è limitato solamente alla scala della Socializzazione. Anche per la comunicazione (CCC-2) si è evidenziata una differenza significativa tra i due gruppi divisi per età cronologica per quanto riguarda il Punteggio globale di comunicazione, la scala della Coerenza, quella del Linguaggio stereotipato, quella dell’Uso del contesto, quella delle Relazioni sociali e quella degli Interessi. Sempre nel gruppo che ha preso parte alla ricerca per quanto riguarda l’età mentale si sono evidenziate differenze significative solamente nei punteggi riferiti alla scala della Comunicazione e alla scala delle Abilità motorie nelle Vineland Adaptive Behavior Scales-II. Nella Children’s Communication Checklist-2 tra i due gruppi non sono state evidenziate differenze significative in nessuna scala per quanto riguarda l’età mentale. Infine è stato visto che esistono correlazioni non tra tutti i punteggi degli strumenti utilizzati, ma solo in alcune scale. Si è, quindi, potuto concludere che sia le Vineland Adaptive Behavior Scales-II sia la Children’s Communication Checklist-2 nei loro adattamenti compiuti sulla popolazione italiana (Balboni et al., 2016; Di Sano et al., 2013), nonostante non siano due strumenti diagnostici, si sono rivelati indispensabili e molto utili per la rilevazione dei punti debolezza e di forza di questi bambini e ragazzi appartenenti al gruppo clinico. Oltre a ciò entrambi si sono dimostrati estremamente sensibili poiché in tutte le scale i punteggi hanno sottolineato il rischio di un Disturbo dello Spettro Autistico in soggetti che possiedono già la diagnosi per questa patologia.it
dc.description.abstractThe aim of this study was to obtain information on adaptive behavior and communication in 31 children aged between 6 and 16 years with Autism Spectrum Disorder. The study involved the use of the Vineland Adaptive Scales - II (Sparrow et al., 2005) and the Children's Communication Checklist-2 (Bishop, 2004). Both instruments were administered to parents of children and teens. We want to see if there is a significant difference between the performance of typically developed subjects and Autistic subjects. We want to see if the chronological age or the mental age have an influence on the adaptive behavior and communication in this clinical group. These scores were compared with those obtained in Italian adaptations of the two instruments showing that there are significant differences between the scores obtained in adaptive behavior and in communication, refered to the clinical sample that we considered. (Balboni et al, 2016; Di Sano et al, 2013). In addition it was noted that the scores of the stairs that make up the Vineland Adaptive Scales-II were correlated between them in a moderate/strong manner. It could be said that the scales that make up the CCC-2 were not found to be related to each other. As regards the chronological age in the clinical group there wasn’t found a significant relationship with all the scales that make up the Vineland Adaptive Behavior Scales-II but that is only limited to the scale of Socialization. Even for communication (CCC-2) we found a significant difference between the two groups divided by chronological age as regards the General Communication Composite (GCC), the scale of Coherence, scale of Stereotypical Language, the scale of Use of context, the scale of Social relations and the scale of Interests. Also in the group that took part in the research regarding the mental age we found significant differences only in the scores of the scale referred to Communication and the scale referred to Motor skills in the Vineland Adaptive Behavior Scales-II. In the Children's Communication Checklist-2 between the two groups weren’t found significant differences in any scale with regard to the mental age. At the end there weren’t significant correlations between scores of the scales of both this instruments but only in some cases. In conclusion even if they aren’t considered diagnostic instruments Vineland Adaptive Behavior Scales-II and Children’s Communication Checklist-2’s adaptations (Balboni et al, 2016; Di Sano et al, 2013) are essential and useful for detection of points of weakness and strength in these children and young people belonging to the clinical group. Besides that Vineland Adaptive Behavior Scales-II and Children’s Communication Checklist-2 are extremely sensitive because in all scales scores have stressed the risk of Autism Spectrum Disorders in people who already have the diagnosis for this condition.it
dc.language.isoItalianoit
dc.publisherUniversità di Parma. Dipartimento di Neuroscienzeit
dc.relation.ispartofseriesCorso di laurea in Psicobiologia e Neuroscienze Cognitiveit
dc.rights© Alessandro Rebuttini, 2016it
dc.subjectAutism Spectrum Disordersit
dc.subjectCommunicationit
dc.subjectAdaptationit
dc.titleAdattamento e comunicazione in bambini e ragazzi autistici dai 6 ai 16 anni: descrizione di uno studio.it
dc.title.alternativeAdaptation and communication in autistic children and teenagers from 6 to 16 years: description of a study.it
dc.typeBachelor thesisit
dc.subject.miurM-PSI/04it
Appears in Collections:Psicobiologia e Neuroscienze Cognitive, Tesi di laurea magistrale

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Tesi Alessandro Rebuttini.pdfTesi di Laurea magistrale con ricerca sperimentale2.55 MBAdobe PDFView/Open


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons