Si prega di utilizzare questo identifier per indicare o collegarsi a questo documento: https://hdl.handle.net/1889/1728
Titolo: Il margine e il pendio nella riconfigurazione del paesaggio
Altri titoli: The coast margin and the slope in the reshaping of the landscape
Autori: Visentin, Chiara
Curatori: Marucci, Giovanni
data di pubblicazione: 2010
Editore: Di Baio Editore
Tipo di documento: Part of book or chapter of book
Abstract: Quello che definiamo paesaggio è insieme una realtà naturale e culturale, interfaccia tra spazio fisico e spazio mentale, evidente conseguenza del rapporto uomo-natura; il paesaggio sottende un insieme di relazioni fra gli elementi che lo costituiscono e, spesso, i termini che accompagnano il sostantivo paesaggio, gli aggettivi che lo caratterizzano, ne identificano il mondo a cui appartiene. Paesaggio montano, collinare, agrario, urbano, romantico, pittoresco, archeologico, ma anche industriale e urbano: tutto è paesaggio. La differenza tra un paesaggio e l’altro è semplicemente data dalla diversità dei fattori e delle relazioni che si istaurano al suo interno. Una coscienza progettuale quindi che identifica come basilari nel progetto di architettura: il luogo e l’identità: caratteri sempre universali che possono essere esempio per altri territori. L’analisi si è specificata: 1. sulla complessità spaziale del pendio per una riconfigurazione contemporanea del progetto; 2. nel progetto dell’argine dei fiumi avendo il margine come tema.
What we call landscape is both a natural and cultural situation, interface between physical space and mental space, obvious consequence of the relationship between man and nature. The landscape sets an order of relationships among the elements that constitute it and, often, the terms that accompany the landscape noun, the adjectives that characterize it, identify the world to which it belongs. Mountainous, hilly, agricultural, urban, romantic, picturesque, archaeological, but also industrial and urban, landscape is everything. The difference between a landscape and the other is simply given by the diversity of factors and relationships that are inside. The analysis of lansdcape was specified: 1. the spatial complexity of the slope for a contemporary reconfiguration of the landscape project, 2. the design of the banks having the margin of rivers as a theme.
Compare nelle collezioni:Articoli e lavori di ricerca

Oggetti digitali di questo documento:
File Descrizione DimensioniFormat 
camerino saggio visentin.pdfChiara Visentin chapter book908.83 kBAdobe PDFVisualizza/Apri


Questo documento è concesso in licenza ai sensi di un Creative Commons License Creative Commons