Please use this identifier to cite or link to this item: https://hdl.handle.net/1889/1637
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.advisorGhirardini, Giuseppe-
dc.contributor.authorAlboni, Carlo-
dc.date.accessioned2011-07-22T08:14:40Z-
dc.date.available2011-07-22T08:14:40Z-
dc.date.issued2011-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/1889/1637-
dc.description.abstractIntroduzione: L’endometriosi è una patologia cronica che colpisce donne in età fertile e che determina, oltre alle classiche lesioni macroscopiche, una serie di modificazioni funzionali e strutturali delle componenti dell’apparato genitale. Le conseguenze delle alterazioni macroscopiche, cellulari e umorali rilevate nelle portatrici della malattia sono state indagate prevalentemente per quanto riguarda i suoi effetti preconcezionali : sterilità-ipofertilità e dolore cronico. Il nostro studio si pone come obiettivo di valutare retrospettivamente se le alterazioni esistenti rispetto alla paziente sana possono determinare conseguenze anche sulla gravidanza una volta che sia insorta. Materiali e metodi: Studio retrospettivo, caso controllo; 1:3. Sono state incluse 36 pz con diagnosi istologica precedente l'insorgenza della gravidanza di endometriosi, e il confronto è avvenuto verso 120 pazienti di controllo. I dati sono stati ricavati direttamente dalle cartelle cliniche e completati interpellando direttamente le pazienti. Outcome principali: relazione fra endometriosi e patologia ipertensiva in gravidanza, parto pretermine e ritardo di crescita intrauterino (IUGR). Outcome secondari:modalità di espletamento del parto, relazione con i tempi degli stadi del travaglio, benessere fetale alla nascita. Risultati:I due gruppi sono risultati confrontabili per quanto riguarda i fattori di rischio noti per le patologie ostetriche oggetto dello studio. Il 25% delle pazienti affette da endometriosi è ricorsa a tecniche di procreazione medicalmente assistita contro il 3.3% delle pazienti del gruppo di controllo. Il 27% dei casi ha espletato il parto con taglio cesareo, che è stato una incidenza (7.7%) significativamente inferiore nel gruppo di controllo. Le pazienti affette da endometriosi sono risultate significativamente (p<0.05) a rischio aumentato (Odds ratio: 10) di sviluppare una patologia ipertensiva (ipertensione gestazionale e/o preeclampsia) in gravidanza rispetto ai controlli. Non è stato rilevato aumento del rischio di parto pretermine e IUGR. E' risultato significativamente superiore il tempo del I stadio (dilatante) del travaglio e più frequente il ricorso a secondamento operativo. Conclusioni: Seppur limitato dalla scarsa numerosità del gruppo “caso”, lo studio effettuato propone un possibile associazione fra l'endometriosi e la patologia ipertensiva in gravidanza, e tra la patologia di base ed alcune modificazioni della fisiologia degli eventi del parto. Il razionale esistente a sostegno di questa eventualità crediamo imponga la programmazione di studi di maggior ampiezza e potenza statistica.it
dc.language.isoItalianoit
dc.publisherUniversità degli Studi di Parma. Dipartimento di Scienze Ginecologiche-Ostetriche e di Neonatologiait
dc.relation.ispartofseriesDottorato di ricerca in Scienze ostetriche e ginecologicheit
dc.rights© Carlo Alboni, 2011it
dc.subjectEndometriosisit
dc.subjectPre-eclampsiait
dc.subjectGestational hypertensionit
dc.titleStudio retrospettivo per la valutazione dell'endometriosi come fattore di rischio per la patologia ipertensiva in gravidanzait
dc.title.alternativeIs endometriosis a risk factor for gestational hypertension and pre-eclampsia? A retrospective studyit
dc.typeDoctoral thesisit
dc.subject.miurMED/40it
dc.description.fulltextopenen
Appears in Collections:Scienze ginecologiche, Tesi di dottorato

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Tesi Alboni - Endometriosi fattore di rischio per patologia ipertensiva in gravidanza.pdfTesto tesi di dottorato Alboni Carlo411.86 kBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.